Tag

Raoul Vaccaro

Browsing

Portici. Pareggio senza troppe emozioni allo stadio “G. Lopresti” di Palmi tra i padroni di casa della Palmese e il Portici, che portano entrambe a casa un punto. Calabresi che con questo pareggio salgono a quota 8 punti, restando imbattuti in campionato, 8 punti anche per gli azzurri che acciuffano il terzo risultato utile consecutivo. Diversi cambi nell’11 titolare del Portici con mister Chianese che sostituisce alcuni interpreti. Rientra in porta dal 1′ minuto Marone, assente la scorsa partita per infortunio, in difesa vengono confermati i 4 che ben avevano fatto contro l’Igea Virtus, con Cretella e Sall centrali coadiuvati dai due terzini Massa e Boussaada. A centrocampo ritorna titolare Marzano al fianco di Nappo e Grieco, mentre in attacco la novità è rappresentata da Coratella, affiancato da Onda e Sorrentino. Inizio di casa di marca nero verde, i padroni di casa si fanno subito vedere dalle parti di Marone…

Il Portici c’è. Dopo un inizio di campionato con sfumature da thriller, la squadra vesuviana centra il secondo successo consecutivo, avendo la meglio per 2-1 contro i siciliani dell’Igea Virtus. Gli azzurri sono adesso a quota 7 punti in classifica e tornano a prendere quota in graduatoria occupando il 9° posto. Prima vittoria casalinga per il Portici tra le mura amiche del San Ciro, che, da quando è stato ristrutturato, non aveva mai visto trionfare la squadra locale. Al triplice fischio esultano i padroni di casa, in superiorità numerica per metà gara, che si impongono grazie alle reti di Sall e del solito Sorrentino, che con la rete messa a segno oggi raggiunge quota 7 reti in campionato, affermandosi come leader nella classifica marcatori del Girone I. Per il Portici il tecnico Mauro Chianese propone un inedito 4-2-1-3, con Grieco nell’insolita posizione di playmaker alle spalle del tridente offensivo formato…

Portici. Per Portici- Gela allo stadio San Ciro si è visto un tifoso d’eccezione: Zdenek Zeman, padre di Karel Zeman, allenatore del Gela. Il noto mister è venuto a vedere per la prima volta suo figlio e gli ha portato bene, purtroppo per la squadra della città della Reggia, 1- 3 il risultato finale. Allenatore notoriamente di poche parole Zeman, ma ai nostri microfoni ha dato qualche opinione sul Portici e sul campionato di serie A. «Ho visto per la prima volta mio figlio e la sua squadra e penso che abbia fatto bene, ma anche il Portici ha fatto una buona figura, poi nel calcio dipende da chi fa più gol e ha vinto il Gela», ha commentato il mister. Carriera importante quella di Zeman, ma quali sono i suoi progetti futuri? «Io vorrei lavorare, ma non dipende da me, sono gli altri che devono cercarmi». Il mister ci…

Portici. Buio pesto in casa Portici. Gli azzurri crollano nel loro terreno di gioco per 1-3 col Gela del tecnico figlio d’arte Karel Zeman e vedono aggravarsi la crisi di gioco e risultati (9 goal subiti nelle prime 3 partite). I tifosi porticesi, però, hanno modo di meravigliarsi ugualmente, non in campo ma in tribuna. Si perché oggi sugli spalti del San Ciro ha fatto la sua comparsa uno dei santoni del calcio italiano, il boemo Zdenek Zeman,  che, tra strette di mano e tanti selfie, ha portato fortuna alla squadra di suo figlio Karel. C’è bisogno di punti per la banda allenata da Mauro Chianese, che cerca il bottino pieno tra le mura amiche,  Felleca, per la prima volta da titolare, e Sorrentino, nell’inedita versione di centravanti, sono le due assolute sorprese, insieme al confermato Carrafiello. Un cambio anche in difesa dove Massa torna titolare al posto di Salimbè, a centrocampo c’è…

Portici. Incertezza, dubbio e sensazione di un futuro poco chiaro: è questo il clima che ha aleggiato attorno alla SSD Portici 1906 fino a qualche settimana fa. Nel corso degli ultimi giorni sono, invece, stati messi a segno colpi importanti: ingaggiato il mister, decise nuove nomine gestionali e anche la rosa, per la stagione alle porte, prende forma. Dunque, il silenzio della società per giorni ha fatto pensare ad una situazione non tranquilla nella Portici calcistica. Nulla di più sbagliato. Il Portici 1906, dopo aver centrato l’ambito obiettivo stagionale della salvezza – con 4 giornate d’anticipo -, attraverso il raggiungimento del 10° posto in campionato, ha gettato le basi per ricostituire, quasi totalmente ex novo, la rosa, l’aspetto dirigenziale e quello tecnico. Dopo gli avvicendamenti di 4 diversi allenatori nel corso della stagione scorsa, era inevitabile che il primo ruolo da definire fosse quello del mister. E la società non…