Tag

Leandro Limoccia

Browsing

Portici. Si terrà sabato 6 ottobre, presso Villa Fernandes in via Diaz, la festa multiculturale “Pane Nostro”: un incontro a favore dell’incontro organizzato dal presidio Libera di Portici, dal Collegamento Campano Contro le Camorre e da Portici resta umana, in collaborazione con la rivista InfinitiMondi. E dagli organizzatori parte la solidarietà verso Domenico Lucano, il sindaco di Riace arrestato favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Una prima parte della giornata di sabato riguarderà la ricchezza della terra: dalle 10.30 sapori e scoperta dei prodotti enogastronomici. Alle 17.30 ci sarà un momento di approfondimento affidato a Raniero La Valle, giornalista, scrittore, politico, con una Lectio Magistralis “Non c’è più giudeo né greco” (Lettera di San Paolo apostolo ai Galati, 3.28). Porteranno avanti il dibattito e il confronto Leandro Limoccia, presidente del Collegamento Campano Contro le Camorre e referente del presidio Libera di Portici, Franco Sulignano di Portici resta umana e Gianfranco Nappi, direttore editoriale…

Portici. Si è tenuto martedì 25 settembre l’incontro dibattito in memoria di Teresa Buonocore e di tutte le vittime innocenti di criminalità, organizzato dal presidio di Portici di Libera, dal Collegamento Campano contro le Camorre e da Portici Resta Umana. L’incontro “Contro Disuguaglianze, Mafie e Povertà” ha avuto un primo momento nella mattinata con le scuole e si è poi sviluppato in un convegno pomeridiano in villa Fernandes a cui, oltre a Leandro Limoccia di Libera e Franco Sulignano di Portici Resta Umana, ha partecipato Giovanni Impastato, fratello di Peppino. Pina Buonocore, sorella di Teresa, ha mandato una sua lettera accorata a sostegno di iniziative così importanti per il sociale, per i diritti, per la memoria e per il futuro. «La memoria è importante ma da sola non basta», spiega Leandro Limoccia, «il rischio è che diventi retorica. Noi dobbiamo impastare la memoria con lo sporcarci le mani: serve l’impegno…

Portici. In autunno una manifestazione a Roma di portata nazionale. Intanto, da settembre, seminari, incontri e approfondimenti sul tema dei migranti a Portici. E’ questo il primo risultato di “Portici Resta Umana”, la manifestazione che si è tenuta ieri sera, nella zona antistante al II circolo didattico, a favore dell’accoglienza e dell’apertura alla conoscenza dei migranti e delle loro storie. La manifestazione, patrocinata dal Comune, è stata ideata e organizzata da cittadini, tra questi in prima linea Franco Sulignano e Leandro Limoccia. I rappresentanti politici hanno dato il loro contributo per organizzare, ma solo come persone. Tutti vestiti di rosso durante la manifestazione per ascoltare racconti, testimonianze, poesie e per parlare di accoglienza. Abbiamo raccolto le voci di alcuni presenti, tra loro cittadini impegnati in politica. Guarda il servizio, ascolta le interviste a Riccardo Zaccaro, segretario del Pd di Portici a Mauro Mazzone, consigliere comunale per LeU, ad Aly Diakite,…

Portici. Portici Resta Umana ruota attorno a una domanda: conosciamo i migranti, le loro storie, le loro vite, i solchi dei loro volti, mentre piangono disperati o mentre si aprono a un sorriso di speranza? La manifestazione, in programma per venerdì 6 luglio, alle ore 18.00, in via Bernini, nell’area antistante al II Circolo Didattico, nasce dalle persone, dalle associazioni, dal mondo del volontariato e trova il patrocinio del Comune e l’appoggio di tanti politici, di Portici e non solo, esclusivamente a titolo di cittadini. Nasce dal bisogno di avere un incontro a favore dell’incontro; di avere un momento in cui la comunità possa discutere di migranti, magari indossando una maglietta rossa, come quella che le mamme mettono ai loro piccoli prima di imbarcarsi, per renderli più riconoscibili. «L’idea è nata a me e mia moglie», spiega Franco Sulignano, «guardavamo quella nave che vagava per il Mediterraneo in tv. Abbiamo…

Portici. Il 2 giugno lo Stato italiano ha onorato, con la medaglia al merito civile, Teresa Buonocore, madre coraggio, fatta ammazzare dall’uomo che aveva denunciato perché abusava di sua figlia. La settimana scorsa il Consiglio comunale tutto ha deciso di ricordarla con una Stele. E ha deciso di onorare anche la memoria di Mariano Bottari, ucciso da un proiettile destinato a un altro uomo esploso da malviventi, intitolando a lui il Centro Polifunzionale di via Scalea. E ancora il Consiglio comunale ha deciso di intitolare il Palazzetto dello Sport a Claudio Taglialatela, ammazzato a soli 22 anni da due rapinatori. Abbiamo parlato di questi nostri concittadini e di questa volontà di ricordarli con Leandro Limoccia, presidente del Collegamento Campano contro le Camorre e referente di Portici del presidio Libera, la realtà fondata da Don Ciotti nel 1995 che si impegna per la legge sull’uso sociale dei beni confiscati alle mafie,…