Cronaca Portici

Tutela della salute dei consumatori, sequestri a Torre del Greco e Portici: la Guardia costiera raccomanda acquisti nel rispetto delle normative

Share on WhatsApp Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

La Guardia costiera ha eseguito in questi giorni una massiccia attività di controlli su tutta la filiera della pesca e, in particolare, sulle rivendite all’ingrosso e al dettaglio di prodotti freschi e congelati.

Nello specifico, l’attività svolta dalla Capitaneria di Porto di Torre del Greco, diretta dal comandante Marco Patrick Mincio, e dal dipendente ufficio locale marittimo di Portici, guidato dal luogotenente Raffaele Falco, mediante l’impiego di motovedette e pattuglie a terra nel territorio di propria competenza, ha comportato il sequestro di circa 115 Kg. di prodotti ittici e l’elevazione di sanzioni amministrative per un importo complessivo di circa € 30.000 euro.

Particolarmente allarmante il rinvenimento, nel porto di Torre del Greco, di ingenti quantitativi di novellame di “tonno rosso”, specie ittica tutelata sia dalla normativa italiana sia da quella comunitaria e di diverse decine di kg di sarde in cattivo stato di conservazione, sequestrate nel porto del Granatello di Portici.

La Guardia Costiera continuerà a mantenere alta la propria azione di vigilanza e controllo al fine di scongiurare rischi per la salute alimentare della cittadinanza, invitando la collettività ad acquistare unicamente prodotti ittici che rispettino le vigenti norme e procedure di etichettatura e tracciabilità, evitando, quindi, l’acquisto di prodotto di dubbia provenienza o illecitamente venduto, in molti casi da ambulanti non autorizzati.

Commenta l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.