Cultura San Giorgio a Cremano

San Giorgio a Cremano, week end di arte, cultura, cibo e performance tra Villa Vannucchi, Villa Bruno e per le strade

Share on WhatsApp Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

San Giorgio a Cremano. Week end di eventi in città: Una due giorni pena di arte, cultura e manifestazioni varie. Si parte sabato alle ore 10.00 con l’allestimento del primo raduno di moto e auto d’epoca “Belle Epoque” che vedrà vetture risalenti anche agli anni 30, posizionate negli splendidi viali di Villa Vannucchi per essere ammirate da appassionati e curiosi. Accanto ad auto e moto vi saranno anche i tradizionali food truck risalenti agli anni ’50 ed esibizioni di tango e musica tra i veicoli in esposizione, dalle ore 19.00 alle 24.00, con spettacoli dal vivo. Mentre domenica mattina, a partire dalle ore 10.00 le spettacolari vetture sfileranno lungo le strade della città fino alle 14.00, quando rientreranno nel parco e verranno consegnati gli attestati di partecipazione. Resteranno sempre aperti i trucks food, con prodotti e pietanze tipiche.

Sempre sabato 10 novembre, in Villa Bruno, sarà inaugurata alle ore 18.00, alla presenza del sindaco, Giorgio Zinno, del direttore del Parco Marino di Punta Campanella, Antonino Miccio, e della guida subacquea del Parco Archeologico Sommerso di Baia, Enzo Maione, la II ed. di “SUBscatti”, l’unica mostra di fotografie subacquee che mira alla promozione e alla salvaguardia del territorio marino campano, attraverso la conoscenza diretta della fauna e della flora subacquea.  L’evento rientra nel programma di eventi del progetto “Baroque Park”, un parco a tema sulla civiltà del ‘700 napoletano che valorizza le realtà artistiche e turistiche dell’area vesuviana.  In mostra gli scatti di: Massimiliano De Martino, Francesco De Rosa, Paolo Fontanella, Salvatore Ianniello, Enzo Maione, Fabio Russo.

Sarà possibile ammirare: le razze aliene nel mediterraneo, i ritrovamenti archeologici subacquei, ma anche le plastiche disperse in mare. La mostra resterà aperta anche domenica 11, quando dalle 10.00 alle 13.00, la visita sarà corredata di laboratori per i più piccoli.

Domenica poi, dalle ore 10.30 alle 12,30, i giardini ornamentali della monumentale Villa Vannucchi saranno sede di una eccezionale performance d’arte dal vivo, dal titolo “Il Fiume di Rose”. L’artista Rita Esposito realizzerà un manufatto artistico collettivo, formato dall’unione di rose realizzate all’uncinetto dall’artista e da una moltitudine di sapienti mani di donna su una rete che raggiungerà la lunghezza finale di 33 metri. Le rose, nei colori tradizionalmente associati all’acqua, sono il simbolo dell’affermazione dei diritti femminili. L’evento, tappa di una manifestazione in itinere che durerà 9 mesi, fino al 21 giugno 2019, è a cura dell’architetto e fotografo Daniele Galdiero.

Commenta l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.