Portici Sport

Un buon Portici non piega la Nocerina: il derby campano finisce 0-0

Share on WhatsApp Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Portici. Se fosse stato un incontro di pugilato, ai punti, avrebbe sicuramente vinto il Portici. La Nocerina è stata schiacciata e messa all’angolo dagli azzurri, autori di un ottimo secondo tempo, che però non sono stati in grado di capitalizzare le occasioni create, complice anche un Feola (portiere della Nocerina) in grande spolvero ed un arbitraggio decisamente deludente. Alla fine al San Ciro, che tornava a riaccogliere i suoi dopo 2 settimane di assenza, a vincere sono i tifosi, che nonostante un pomeriggio nel segno del maltempo hanno sfidato la pioggia accorrendo allo stadio per sostenere il proprio team, in quella che si è rivelata una tranquilla giornata di sport tra due tifoserie amiche.

Gara che si presenta ai blocchi di partenza con due squadre messe in modo diverso in campo: i padroni di casa in assetto offensivo con ben 4 punte e gli ospiti in una disposizione più accorta volta alla creazione di superiorità numerica a centrocampo. Assente Chianese per squalifica gli azzurri si sistemano con uno spregiudicato 4-2-4 con Marone fra i pali, in difesa confermato il quartetto vittorioso a Troina composto da Boussada, Cretella, Sall e Salimbè. A centrocampo troviamo Marzano coadiuvato da Onda, quest’ultimo si sposta da punta in fase offensiva a supporto di Felleca, D’angelo e Sorrentino, che in questa partita toccava quota 300 presenze in Serie D. Dall’altro lato i molossi si schierano con Feola in porta, Caso e il capitano Pecora hanno le chiavi del settore centrale dei rossoneri, che in avanti possono vantare il tridente Giorgio – Odierna – Simonetti.

Partita che sembra accendersi subito: sono gli ospiti ad aprire le danze con Simonetti che al 4′ ci prova con un tiro dalla distanza che termina a lato non di molto. Dopo l’avvio promettente la gara stenta a decollare e bisogna aspettare il 20′ per la risposta dei padroni di casa che arriva con Felleca, che al termina di una buona azione calcia male spedendo a lato la sfera. Passano solo 9′ minuti ed è ancora Felleca a provarci con una conclusione da fuori area che viene deviata in angolo da Feola che inizia la sua carrellata di interventi strepitosi. Primo tempo quindi che si avvia alla conclusione con non molte occasioni e l’ultima chance di portarsi in vantaggio prima dell’intervallo è per la Nocerina che ci prova su sviluppi di corner con un colpo di testa di Odierno che termina alto lasciando il risultato a reti bianche.

Nella ripresa partono meglio i padroni di casa che al 48′ ci provano con Felleca autore di una rovesciata alquanto sbilenca all’indirizzo della porta avversaria. Ancora Portici, che al 55′ ha la più grande palla goal della partita con Marzano che ci prova con un destro da fuori, ma ancora una volta Feola è straordinario a deviare in angolo negando il vantaggio agli azzurri. Sono ancora i vesuviani a rendersi pericolosi, al 68′ è il capitano Sorrentino a provarci con un destro a giro che da l’illusione ottica del goal facendo sussultare il settore porticese. I molossi sono messi all’angolo ma con lo scorrere dei minuti si riassettano e cominciano di nuovo a giocare costruendo la chance più ghiotta al 72′ quando Giorgio ci prova con un sinistro al limite dell’area che esce di un soffio a lato della porta difesa da Marone. Al minuto 85′ si verifica una grande svista arbitrale con un rigore negato al portici: Carrafiello (entrato al posto di Felleca) mette in mezzo dal vertice sinistro dell’area, il suo cross trova però la mano di un difensore rossonero, il direttore di gara però non concede la massima punizione agli azzurri facendo accendere gli animi nel finale di partita.

Ma dopo un lungo recupero, si chiude un match dal sapore amaro per i padroni di casa e dall’esito favorevole per gli ospiti, che escono dall’ostica trasferta in terra vesuviana con un buon punto che consente di mantenere il secondo posto alle spalle del Bari capolista. Molte occasioni sprecate fanno si che la partita termini 0-0, che vale il quinto risultato utile consecutivo per il Portici che la prossima settimana sarà di scena in Basilicata, in  casa del Rotonda.

Commenta l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.