Portici Sport

Il Portici espugna Troina: siciliani battuti 1-2

Share on WhatsApp Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Portici. Si dice che la costanza è la chiave per raggiungere degli obbiettivi, specie, se nel caso di uno sport come il calcio si tratta di campionati. Dare continuità ai risultati è fondamentale, ed è quello che sta riuscendo a fare il Portici. Quarto risultato utile consecutivo (3 vittorie e 1 pareggio) quello raggiunto dai ragazzi allenati da Mauro Chianese.

Azzurri che escono a testa altissima da queste due trasferte consecutive, si temeva, infatti. una battuta d’arresto in virtù degli appuntamenti che attendevano i vesuviani su due campi decisamente ostici, ma dopo il pareggio di Palmi il Portici espugna  il “Silvio Proto” di Troina, imponendosi in una delle trasferte più lunghe del girone per 1-2 grazie alla doppietta del solito Sorrentino, capocannoniere in solitaria del girone I.

Partita che vede Chianese cambiare alcuni tasselli dell’11 iniziale rispetto alla scorsa uscita, in difesa ritorna dal primo minuto Salimbè in reparto coi soliti Cretella, Sall e Boussada. Ma le grandi novità sono in avanti dove D’angelo torna titolare, con Onda e Sorrentino a supporto, a cui si aggiunge Panico, esterno metronomo a supporto di Marzano e Nappo in fase difensiva e del tridente offensivo in fase di spinta. Dall’altra parte il Troina non è più la squadra rivelazione che lo scorso campionato arrivò ad un passo dalla Serie C, perdendo uno spareggio con la Vibonese. I siciliani infatti sono totalmente rinnovati e da straordinaria squadra piena di talenti stranieri, sono adesso una squadra “comune”, fatta eccezione per il capitano Pyuka, unico reduce dalla grande cavalcata dello scorso anno. Gara che fatica un po’ ad accendersi, viste anche le condizioni non buone del terreno di gioco inzuppato d’acqua a causa della pioggia. Il primo tentativo è di marca ospite con Marzano, che su sviluppi di calcio d’angolo non trova per poco la rete. Passano pochi minuti e il Portici passa in vantaggio: siamo al 17′ di gioco quando Sorrentino realizza dal dischetto la rete del vantaggio azzurro.

La prima frazione di gioco scorre inesorabile verso la fine, quando proprio nelle ultime battute si accende. Per i padroni di casa  ci prova al 40′ il capitano Piyuka che si vede respingere la conclusione da una grande parata di Marone. Passano altri 5 minuti e gli azzurri servono la doccia fredda ai rossoblù di casa: grande azione di Onda che si invola verso la porta e appoggia dietro per Sorrentino che comodamente appoggia il pallone in rete per il 2-0 porticese, lasciando terminare il primo tempo. Ripresa dalle poche emozioni che vede da padrone la consueta giostra dei cambi e con il Troina che prova a spingere per provare a rimettere in piedi la partita.

Al 59′ i siculi andrebbero a segno con Chamberlain, che si vede però annullare la rete per un presunto fallo in attacco commesso su sviluppi di corner. Qualche minuto ed è Chianese ad essere protagonista, quando viene allontanato dall’arbitro e costretto a lasciare il campo. Secondo tempo che prosegue senza troppi patemi, e come nel primo si accende sul finire, al minuto 87′ è Fiore a siglare la rete che accorcia le distanze per i siciliani e fa partire la ricerca del pareggio che si interrompe bruscamente quando Saba viene espulso per doppia ammonizione.

Espugna, dunque il “Silvio Proto” il Portici che nel prossimo appuntamento affronterà la Nocerina nel primo dei due derby campani di questa stagione.

Commenta l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.