Portici Sport

Portici, 2-1 ai danni dell’Igea Virtus: secondo successo consecutivo per gli azzurri

Share on WhatsApp Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Il Portici c’è. Dopo un inizio di campionato con sfumature da thriller, la squadra vesuviana centra il secondo successo consecutivo, avendo la meglio per 2-1 contro i siciliani dell’Igea Virtus. Gli azzurri sono adesso a quota 7 punti in classifica e tornano a prendere quota in graduatoria occupando il 9° posto.

Prima vittoria casalinga per il Portici tra le mura amiche del San Ciro, che, da quando è stato ristrutturato, non aveva mai visto trionfare la squadra locale. Al triplice fischio esultano i padroni di casa, in superiorità numerica per metà gara, che si impongono grazie alle reti di Sall e del solito Sorrentino, che con la rete messa a segno oggi raggiunge quota 7 reti in campionato, affermandosi come leader nella classifica marcatori del Girone I.

Per il Portici il tecnico Mauro Chianese propone un inedito 4-2-1-3, con Grieco nell’insolita posizione di playmaker alle spalle del tridente offensivo formato da Coratella, Onda e Sorrentino. Tra i pali cambio di interprete obbligato con Marone costretto a dare forfait a causa di un infortunio alla caviglia rimediato in settimana, a vantaggio del suo collega Antico. In difesa torna a giocare Boussaada, che ha scontato la squalifica rimediata al termine della scorsa stagione. Dall’altra parte i siciliani dell’Igea rispondono con un 4-3-3 al cui vertice offensivo sono posti Lancia, Busatta e Miuccio. Partono bene i padroni di casa, gli azzurri stanno bene e si vede. Il primo squillo del match arriva all’8 con Cretella che non approfitta dell’assist di Sorrentino, spedendo il pallone alto a pochi passi dalla porta.

Al 15′ grandissima occasione per Onda che prende palla, si accentra e fa partire un sinistro a giro che non trova fortuna, colpendo la parte esterna del palo. Portici in totale controllo del match ed è ancora una volta Onda a far venire i brividi a Centrangolo con un sinistro che si spegne di poco a lato. Sono le prove generali del goal che arriva al minuto 31′: su sviluppi di calcio d’angolo Sorrentino raccoglie palla e mette al centro un cross che il senegalese Sall è lesto ad insaccare di testa portando in vantaggio i suoi.

Gli azzurri non si accontentano e provano a chiudere al più presto la pratica. Al 34′ arriva la grande occasione per Grieco, prende palla a limite dell’area e lascia partire un destro che non centra la porta. Ma la seconda marcatura è nell’aria e non tarda ad arrivare ad opera del solito Sorrentino: calcio di punizione dal limite che il numero 7 porticese realizza con maestria infilando la palla sotto al sette, per la sua settima rete stagionale. Sembra in ghiaccio la gara per Chianese e i suoi che, però, si complicano la vita da soli. Su una palla vagante la difesa non riesce a rinviare e regala un angolo ai siculi, sugli sviluppi del corner l’Igea Virtus accorcia le distanze con Busatta, che segna su tap-in dopo l’intervento di Antico. Il primo tempo sembra avviarsi verso la conclusione quando al 45′ i siciliani rimangono in 10. Rosso diretto per il centrale difensivo Vona, che abbandona il campo dopo aver rifilato una gomitata in pieno volto all’attaccante azzurro Coratella.

E così dopo 3′ minuti di recupero il primo parziale termina sul punteggio di 2-1. Tutt’altro che emozionate la ripresa, che fatica a regalare le emozioni viste nel 1° tempo. Il primo squillo della seconda frazione di gioco è ad opera degli ospiti, che per poco non sfruttano un pasticcio difensivo ad opera di Cretella con la complicità di Antico.

Comincia poi la giostra dei cambi con gli ingressi in campo di Carrafiello, D’angelo e Vaccaro, che portano forze fresche in mezzo al campo. Tante sostituzioni anche per l’Igea Virtus che però non riesce ad essere pericolosa più di tanto nei pressi della retroguardia porticese. Al termine di 5′ di recupero concessi dall’arbitro Ettore Longo di Cuneo, si concludono i 90 minuti che vedono vincere il Portici con lo stesso parziale del primo tempo, centrando così la seconda vittoria di fila.

Due trasferte consecutive attendono ora il Portici, che sarà di scena nelle prossime 2 settimane prima a Troina e poi a Palmi, due campi molto ostici. Gli azzurri faranno ritorno tra le mura amiche il 4 novembre, quando affronteranno la Nocerina nel primo dei 2 derby campani in programma.

 

Commenta l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.