Cronaca Portici

Pensione decurtata: un 60enne compie un atto di autolesionismo nella sede dell’Inps di Portici

Share on WhatsApp Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Portici. Un gesto di autolesionismo nella sede dell’Inps di Portici,  problemi economici a seguito della decurtazione della pensione sarebbero alla base dell’episodio. L’uomo, prontamente soccorso, è stato già dimesso dall’Opedale Maresca di Torre del Greco.

Una mattinata di paura e sgomento nella sede dell’Inps di Portici, in via Martiri di via Fani. Stamani un uomo di 60 anni, proveniente dal quartiere Ponticelli di Napoli, si è procurato dei tagli agli arti superiori con una lametta mentre era nell’Agenzia: la decurtazione della sua pensione sarebbe il motivo del gesto. L’uomo era già stato in agenzia nei giorni precedenti e, probabilmente, già era intenzionato al gesto dimostrativo. Agitazione tra i presenti che hanno subito pensato al peggio e si sono attivati per chiamare i soccorsi. Sul posto sono giunti i Carabinieri della Stazione di Portici e gli operatori del 118.

I sanitari hanno immediatamente portato l’uomo in ospedale. Intanto il direttore della filiale costiero- vesuviana Inps ha disposto la chiusura al pubblico dell’Ufficio. All’Ospedale Maresca, il sessantenne è stato medicato e dimesso poco dopo.

Già il 9 agosto scorso nella sede Inps di Portici un 70enne, per le troppe trattenute  sulla pensione, aveva fatto un gesto forte minacciando un impiegato con un seghetto.

 

Commenta l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.