Cultura Portici

Storie di canzoni e storie di calcio: stasera Peppe Barra e domani Federico Buffa al MozArt Box nella Reggia di Portici

Share on WhatsApp Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Portici. Storie di canzoni e storie di calcio, che poi a Napoli le due cose si fondono come in pochi altri posti. Il naturale amore per il canto – che ha portato la Canzone napoletana a essere più famosa di quella italiana nel mondo – e la viscerale passione per il pallone – un gioco serio, serissimo, una perfetta metafora della vita.

E stasera, alla Reggia di Portici, arriva Peppe Barra, uno dei più grandi interpreti canori, musicali, teatrali di Napoli, che porterà gli spettatori fin dentro i testi di alcune delle più grandi canzoni della storia della Canzone napoletana vecchia e nuova, passando anche per Eduardo e poi per Pino Daniele e Gragnaniello.

A lui andrà il premio MozArt Box 2018, realizzato dal maestro Alfonso Sacco dal titolo “Impronte”.

Domenica sera, invece, pallone: perché siamo nell’epoca del calcio spalmato, ma quando pensiamo al calcio ci viene in mente sempre un giorno, la domenica. Federico Buffa, un vero storiografo dello sport, sempre nell’area della Pallacorda della Reggia, porta in scena, in anteprima in Campania, il suo nuovo spettacolo “Il rigore che non c’era”,

Ecco i programmi:

22 settembre – ore 21.00 – Area della Pallacorda nella Reggia di Portici

PEPPE BARRA in Concerto

Premio MozArt Box 2018 a Peppe Barra

Posto unico: 10 euro

Un viaggio attraverso il vasto paesaggio culturale attraversato da Peppe Barra che propone canzoni vecchie e nuove di artisti diversi, in un crescendo di emozioni e di musica: dagli autori del passato come Pisano e Rendine per arrivare all’omaggio a Eduardo, fino alla reinterpretazione dei brani di autori contemporanei come Enzo Gragnaniello e Pino Daniele. Un cammino fatto di musica e poesia, con un omaggio speciale a Mozart, visitatore illustre della reggia di Portici.

23 settembre – ore 21.00 – Area della Pallacorda nella Reggia di Portici

FEDERICO BUFFA

“Il rigore che non c’era”

Con Marco Caronna, Jvonne Giò, Alessandro Nidi

Regia di Marco Caronna – Produzione IMARTS

Posto unico: 10 euro

“Il rigore che non c’era” è il nuovo spettacolo di Federico Buffa: il più grande storyteller italiano riprende la sua avventura teatrale, con un testo che parte da storie sportive per diventare poi un affresco storico, poetico e, naturalmente, musicale.

Commenta l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.