Portici Sport

Portici, pari e patta col Castrovillari per la prima al San Ciro: a Sorrentino risponde Ungaro

Share on WhatsApp Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Portici. Tante volte si chiede di sostenere una squadra senza che questa abbia i mezzi necessari per soddisfare il proprio tifo come merita. Ieri, col ritorno al San Ciro del Portici 1906, c’era nell’aria una percezione diversa, il San Ciro pieno emanava una sensazione di concretezza. Un aspetto fondamentale quello del ritorno in città per gli azzurri, se si pensa che questa squadra era stata costretta a girovagare su tanti campi della provincia di Napoli. E al ritorno a casa propria il pubblico porticese ha risposto: presente. Spettacolo non solo sugli spalti ma anche in campo.

Schiacciate, messe all’angolo, colpite ma non affondate: è la sintesi del match tra Portici e Castrovillari, dove i calabresi hanno pagato la occasioni non sfruttate, e il goal di Sorrentino sul finire del primo tempo, con una rincorsa al goal durata quasi mezz’ora fino all’1-1 di Ungaro. Alla fine però il punto accontenta entrambe le squadre, un buon viatico per cominciare la stagione. Portici costretto a rinunciare a Cardinale che viene sostituito da Cretella al centro della difesa. Cambia anche la fascia destra con l’innesto di Panico nell’11 iniziale.

Undici d’esperienza invece quello messo in campo dai rossoneri calabresi, con l’ex di turno Pandolfi come vertice offensivo. Il primo sussulto della gara è di marca azzurra con D’angelo, che prende palla, salta due avversari ma, una volta entrato in area, colpisce male il pallone spedendolo tra le braccia di Galluzzo che para agevolmente. Pochi minuti ed è ancora il Portici pericoloso con Nappo che taglia bene su cross di Sorrentino, ma è bravo l’estremo difensore ospite a negare il vantaggio ai padroni di casa, sul tiro dell’ex Aversa Normanna. Il Castrovillari, però, non ci sta e cerca spazi tra le linee del Portici con un buon palleggio, al 37′ è clamorosa la doppia occasione capitata agli ospiti con un doppio tiro a botta sicura salvato sulla linea di porta dal senegalese del Portici Sall.  Subito dopo sono ancora gli ospiti a rendersi pericolosi con Pandolfi che sfiora il goal dell’ex colpendo una traversa clamorosa. Ma nell’azione seguente il Portici passa, Carrafiello ben servito controlla a seguire ed entra in area di rigore dove viene steso, l’arbitro non ha dubbi concedendo la massima punizione in favore degli azzurri.

Dal dischetto è freddissimo Sorrentino che realizza la sua prima rete in campionato con la maglia del Portici, dopo le 3 realizzate in Coppa Italia. E’ l’ultima azione dove è il Portici a capitalizzare e a chiudere il primo tempo in vantaggio. Nella ripresa gli azzurri operano subito un cambio con Marrella che prende il posto di Massa. Il Castrovillari insiste, schiaccia, si accende e mette alle corde per alcuni minuti la squadra della città della reggia con un paio di incursioni laterali . Nel Portici entra Coratella per D’angelo, ma poco dopo la sostituzione, il Castrovillari trova il pareggio con Ungaro che di testa batte Marone per il pareggio ospite.

Partita riaperta e Portici che prova subito a ritornare avanti, è di Marzano un destro potentissimo che colpisce in pieno la traversa, che nega il nuovo vantaggio azzurro. Poco dopo è ancora il centrocampista campano ad avere una grande occasione da buona posizione, ma il tiro di Marzano non centra la porta diventando preda della difesa del Castrovillari. I minuti passano, entra anche Felleca per Carrafiello per dare nuova linfa, ma sul finale le energie mancano da entrambe le parti. Il Castrovillari esce imbattuto dal San Ciro, che ritorna al grande calcio, buona la prestazione degli uomini di Mauro Chianese che hanno saputo mettere in difficoltà una squadra ostica.

Commenta l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.