Cultura Portici Società

Arte e solidarietà, ovvero “Vasame”, spettacolo teatrale a ingresso libero e a cuore aperto… sabato 8 e domenica 9, alle 21.00, in Villa Savonarola a Portici

Share on WhatsApp Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Portici. Domani, sabato 8, e dopodomani, domenica 9 settembre, alle ore 21.00, presso Villa Savonarola, in corso Garibaldi, si terrà lo spettacolo “Vasame”. L’ingresso è gratuito ma, volendo, si può donare…

Un vero e proprio viaggio nei classici della canzone napoletana di ieri e di oggi, con musica dal vivo, ma anche con recitazione e danza: sono questi gli ingredienti di “Vasame”, spettacolo teatrale che Alberico Lombardi, insegnante appassionato di arte e dedito alla solidarietà, porta avanti da maggio. In questo week end, però, lo spettacolo avrà un aspetto diverso: “Vasame” sarà gratuito, ma nello stesso tempo promuoverà la sensibilizzazione dei cittadini e il sostegno di alcune associazioni. Presso Villa Savonarola, infatti, nelle due serate in cui si terrà l’evento, ci saranno degli stand che permetteranno alle associazioni l’Isola, Andare Oltre e Pestalozzi di esporre oggetti realizzati dalle persone con diverse abilità che seguono. Il ricavato della vendita degli oggetti sarà destinato alle stesse tre associazioni.

Lo spettacolo, patrocinato dal Comune di Portici, è realizzato da Alberico Lombardi con Giulia Ligorio, ma anche con Rosaria Ausiello, Teresa Esposito, Giulia Minichini, Ciro Palma, Gennaro Madonna, con le coreografie di L’Ecole Et le Ballet, l’orchestra dal vivo Evergreen Five e al piano come solista Piero Castiglione. La regia dello spettacolo è affidata a Gioia Miale.

«Ho voluto che questo spettacolo fosse ad ingresso gratuito perché l’ho trasformato in un evento di solidarietà», spiega Alberico Lombardi. «In quelle due sere ci sanno tre associazioni note a Portici che esporranno dei lavoretti fatti dai ragazzi disabili di cui si occupano. Chi vuole può, con un piccolo sostegno, acquistare, contribuendo a dei progetti che saranno poi realizzati da queste associazioni. Non è obbligatorio, ma io spero nel buon cuore delle persone». (GUARDA IL SERVIZIO, ASCOLTA L’INTERVISTA)

Tante le iniziative svolte nel tempo da Lombardi per il sociale: «Io faccio tante attività per il sociale perché sono un insegnante di sostegno da 18 anni di ruolo al “Carlo Levi” di Portici», racconta il professore con la vena artistica. «In questi anni ho ricevuto tanto dai miei ragazzi e, quando ho iniziato ad avere un piccolo nome come “artista”, ho pensato di essere da supporto alle associazioni. Sono particolarmente orgoglioso di una mia creatura: lo spettacolo “l’Amore si muove”, che ogni anno destina il ricavato a un’associazione del territorio. La manifestazione è cresciuta nel tempo e posso dire che quest’anno andrà in scena al Teatro Cinema Roma e potrà aiutare ben due associazioni». (GUARDA IL SERVIZIO, ASCOLTA L’INTERVISTA)

Dunque, dare significa avere. «Sì, io ricevo tanto da questi ragazzi, ricordo le mie prime esperienze di insegnamento a Pozzuoli, non mi pesava lo spostarmi: loro mi davano tanto, mi insegnavano tanto. Quando mi chiedono come io faccia ad essere tanto paziente, spiego che per me non sono diversamente abili, non li categorizzo! Sono Andrea, Giulia, sono ragazzi, persone», conclude Alberico Lombardi. (GUARDA IL SERVIZIO, ASCOLTA L’INTERVISTA)

Commenta l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.