Politica Portici

Si dimette da consigliere comunale di Portici Giovanni Erra: #IoStoConMamma l’hashtag che racchiude il motivo familiare della scelta

Share on WhatsApp Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Portici. Giovanni Erra, fino ad oggi consigliere comunale pentastellato, si dimette per ragioni familiari: ha deciso di curare personalmente l’anziana mamma ammalata. Al posto del candidato a sindaco del Movimento Cinque Stelle dell’ultima tornata elettorale, entra in Consiglio: Domenico Avolio.

«Vi comunico la decisione di dimettermi da consigliere comunale di Portici perché ho necessità di avere tempo e serenità per seguire la patologia di mia Mamma. Mia Mamma è affetta da una patologia oncologica, ha 79 anni e vive a Piombino (LI). Ha bisogno di cure quotidiane h24, di una attenzione particolare e di tutto l’amore che un figlio può donare in queste situazioni. Per questo motivo lascio il ruolo di Consigliere Comunale e capogruppo del M5S al Comune di Portici».

Con queste parole si congeda dal suo ruolo di consigliere, Giovanni Erra, affidando al social Facebook i suoi pensieri. Mentre si occupa di sbrigare le formalità del caso e di protocollare la mail contente le dimissione l’altro consigliere M5S, Alessandro Caramiello, da adesso capogruppo.

«Un buon consigliere comunale deve essere costantemente presente nelle commissioni, negli uffici comunali ed in città per ascoltare i cittadini», scrive Erra. «Un impegno che richiede energia e continuità. Io non ho le forze e la serenità mentale per continuare la battaglia di impegno civico, prima ancora che politico, che da anni mi vede protagonista nel Movimento e nella mia città di Portici».

«Mia Mamma ha bisogno di me, delle mie sorelle e di tutta la famiglia», continua Erra. «Sarà il mio modo per dirle grazie, per il dono che mi ha concesso di vivere una vita sana».

E non mancano, nel suo saluto, i ringraziamenti a tutti coloro che lo hanno sostenuto, a tutto il Consiglio comunale e a tutti i dipendenti: «Un saluto a tutti i consiglieri comunali di Portici con i quali ho intrapreso, anche nelle diversità di opinioni, un confronto serio e proficuo per la città di Portici, un ringraziamento a tutti i dipendenti degli uffici comunali per la disponibilità mostrata ogni volta che ho bussato alla loro porta, trovando professionalità e volontà di mettersi a disposizione per il bene della città, infine un ringraziamento ai cittadini che ci hanno sostenuti e che continuano a sostenerci nelle nostre battaglie. Grazie ancora per la comprensione #IoStoConMamma», conclude Giovanni Erra.

Commenta l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.