Portici Società

Gita al mare per gli anziani della RSA di Portici. Resterà attivo il numero 081.5509423 del Programma Estate Sicura, visti i risultati a favore della terza età

Share on WhatsApp Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

«I vecchi, i vecchi, se avessi un’auto da caricarne tanti, mi piacerebbe un giorno portarli al mare, arrotolargli i pantaloni e prendermeli in braccio tutti quanti.
Sedia sediola oggi si vola, e attenti a non sudare»

Così canta Claudio Baglioni in una delle sue canzoni più intrise di delicatezza e di profondità. D’altronde agli anziani e a tutti i temi che li riguardano non si può approcciare con animo diverso. E ieri, sulla spiaggia delle Mortelle di Portici, la tenerezza e la compartecipazione si sono fatte sentire più del sole. Circa dieci anziani della Residenza Sanitaria Assistita di Portici di piazzale Gradoni sono stati portati al mare. Una mattinata diversa, tra altri anziani come loro che popolano di solito la spiaggia e tra tanti giovani, tutti entusiasti dei nuovi “compagni di ombrellone”. Ad accompagnarli: i medici e gli operatori della Rsa del Distretto sanitario 34 ASL Napoli 3 Sud, che ogni giorno si prendono cura di loro, assicurandogli assistenza medica, infermieristica e riabilitativa e soprattutto compagnia e affetto, il sindaco Enzo Cuomo, la Polizia Municipale, la Capitaneria di Porto, la Protezione Civile, la Croce Rossa, l’Ufficio Risorsa Mare del Comune.

Portici è l’unico comune della zona ad avere una realtà come la Rsa e un polo geriatrico altamente specializzato. Proprio in questo agosto, l’Asl, il Comune con la Protezione civile e la Croce Rossa Italiana hanno garantito per tutto il mese un’assistenza basata sull’integrazione tra i servizi sanitari e quelli sociali agli anziani porticesi in difficoltà, mettendo a disposizione il numero 081.5509423. Abbiamo chiesto a Luigi Stella Alfano, direttore del Distretto sanitario 34 Asl Napoli 3 Sud, un resoconto su questo Programma Estate Sicura e sulla giornata al mare degli anziani residenti presso la RSA. Due iniziative che, visti gli esiti, continueranno… (GUARDA IL SERVIZIO, ASCOLTA L’INTERA INTERVISTA)

«Siamo soddisfatti dell’esito di Estate Sicura», spiega Alfano, «abbiamo registrato una serie di domande, alcune di carattere sanitario altre di carattere sociale. E’ un servizio che è stato gradito e ci sentiamo di poter istituzionalizzare: lasceremo il numero 081.5509423 attivo per avere un contatto diretto coi cittadini. Sicuramente il medico di base nell’ordinario assume una posizione dominante, ma vogliamo mettere l’utente nella condizione di poterci contattare per un’imminenza». Nel mese di agosto il Programma Estate Sicura ha registrato 110 richieste di aiuto. «ll 60% delle richieste sono state di carattere sociale e le abbiamo destinate ai servizi sociali del Comune», commenta il Direttore, «il 40%, invece, sono state domande per consulenze mediche, alcune risolvibili telefonicamente. Per dodici casi è stato necessario che il geriatra si recasse a casa e per un solo caso si è ricorso all’aiuto del 118 e si è provveduto a ricoverare il soggetto, prontamente ristabilito». (GUARDA IL SERVIZIO, ASCOLTA L’INTERA INTERVISTA)

Ieri una giornata speciale sulla spiaggia delle Mortelle. «Il sindaco e l’amministrazione hanno dato l’input e noi abbiamo accolto con piacere l’iniziativa. Portici ha la fortuna di avere il mare. Possiamo fare di certo nuove iniziative, magari sul Vesuvio». Intanto ci sono altre attività, come quella della didattica agrotecnica, che proseguono nella RSA.  «E’ importante che si percepisca che la RSA non fa solo un trattamento sanitario, ma un trattamento di rinserimento. E auspico che le famiglie prendano cognizione di questo: non è possibile abbandonare, la famiglia e gli affetti sono insostituibili», conclude Alfano. (GUARDA IL SERVIZIO, ASCOLTA L’INTERA INTERVISTA)

Commenta l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.