Librare Portici

“Napoli, SUD, l’altra Italia – disuguali tra uguali”: dalle ingiustizie storiche alle odierne discriminazioni, conoscere per proteggere la propria terra

Share on WhatsApp Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Pendici TV, per il suo programma Librare, ha letto il libro di Raffaele CarotenutoNapoli, SUD, l’altra Italia – disuguali tra uguali” (edizioni Spring, 2017, pagine 288).

Raffaele Carotenuto affianca da anni il suo impegno politico a quello di scrittore. In questa sua terza opera non vi è politica, ma civismo e amore. In particolare Carotenuto porta avanti questa sua inchiesta con amore di figlio verso la sua vessata madre: Napoli, il Sud. L’autore, infatti, non stila un’apologia di questa terra, ma racconta una serie di episodi, di cui è protagonista o spettatore, che mostrano quanto la discriminazione contro il Meridione sia presente e opprimente. In ogni campo il Sud viene preso di mira, bersagliato da luoghi comuni od offese varie. Lo stesso Stato, talvolta, lo depaupera. Nel libro si arriva a parlare anche di quello che va oltre l’offesa: la voluta indifferenza alla bellezza, ai valori, alla cultura, al genio espressi da un popolo. Il cancellare per mortificare.

Il lavoro d’inchiesta dell’autore è assai ben eseguito, con riferimenti storici importanti per capire la questione meridionale, per comprendere la piemotisizzazione che il Sud ha vissuto e subìto a seguito dell’Unificazione, che non è osteggiata nel testo, ma criticata per come è avvenuta.

L’impaginazione del libro evidenzia le numerose fonti consultate, fonti di pensiero e opinione anche distante dall’autore, a cui non è mancata, quindi, l’onestà intellettuale di consultarle e riportarle.

Il testo è godibile e di veloce lettura, a differenza del canonico libro di ricerca, il lettore del Sud trova in queste pagine un romanzo di cui ben conosce la protagonista, ne condivide l’attaccamento con l’autore: è la terra. La propria terra, le origini, il terzo genitore.

“Napoli, SUD, l’altra Italia – disuguali tra uguali” si pone di certo tra i libri che non possono mancare in una casa dove ci sono giovani, a loro va data quella giusta consapevolezza dello stato dei fatti.

Alla presentazione del libro, presso la libreria Libridine di Portici, con l’autore e con il consigliere comunale Mauro Mazzone, c’era anche Pendici TV: sentiamo quanto ci ha detto Raffaele Carotenuto…

1 Comment

  1. Pingback: Raffaele Carotenuto

Commenta l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.