Cultura Ercolano Portici

Gli Scavi di Ercolano per la prima volta fanno da palco ad allievi musicisti: è la Festa della Musica! E nel pomeriggio si continua alla Reggia di Portici

Share on WhatsApp Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

E’ davvero la Festa della Musica quella che si tenendo in queste ore tra Ercolano e Portici. Gli allievi dei licei musicali e coreutici di tutta la provincia stanno dando prova di grande talento, esibendosi su scenari dal valore storico culturale altissimo. Questa mattina, per la prima volta nella storia, il Parco Archeologico di Ercolano ha offerto le sue Domus, le sue terrazze, i suoi luoghi come palcoscenico ad allievi musicisti. I visitatori, infatti, hanno potuto conoscere le meraviglie del passato allietati dalla musica dei più grandi compositori. A suonare, dei giovanissimi artisti diretti dai loro insegnanti.

Tra i visitatori incantati dalla suggestiva mattinata anche Luigi De Magistris, sindaco della città metropolitana di Napoli, che ha promosso la rassegna ‘’I licei musicali e coreutici nei luoghi della Musica’’, Ciro Buonajuto, sindaco di Ercolano, Michele Maddaloni, consigliere della Città Metropolitana, Francesco Sirano, direttore del Parco Archeologico. I rappresentanti delle istituzioni hanno ringraziato ogni singolo allievo per la passione e l’arte espresse.

Dopo gli Scavi di Ercolano, la Festa della Musica ha fatto tappa al Museo Archeologico Virtuale e si continua alla Reggia di Portici, dalle 16.30 esibizioni tra la Fontana della Vittoria, la Sala Cinese e la Prateria nel bosco inferiore. Ingresso gratuito. Stasera, nel corso del concerto finale, sarà proiettato lo spot documentario “Le cose belle della Città Metropolitana di Napoli”, realizzato dal regista attore Gianfranco Gallo.

Luigi De Magistris ha sottolineato che la mattinata ha dato un esito talmente coinvolgente da meritare di essere ripetuta. Guarda il servizio!

Commenta l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.