Associa Azioni Portici

Buonocore, Bottari, Taglialatela: Limoccia di Libera spiega l’importanza della memoria per essere cittadini responsabili

Share on WhatsApp Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Portici. Il 2 giugno lo Stato italiano ha onorato, con la medaglia al merito civile, Teresa Buonocore, madre coraggio, fatta ammazzare dall’uomo che aveva denunciato perché abusava di sua figlia. La settimana scorsa il Consiglio comunale tutto ha deciso di ricordarla con una Stele. E ha deciso di onorare anche la memoria di Mariano Bottari, ucciso da un proiettile destinato a un altro uomo esploso da malviventi, intitolando a lui il Centro Polifunzionale di via Scalea. E ancora il Consiglio comunale ha deciso di intitolare il Palazzetto dello Sport a Claudio Taglialatela, ammazzato a soli 22 anni da due rapinatori.

Abbiamo parlato di questi nostri concittadini e di questa volontà di ricordarli con Leandro Limoccia, presidente del Collegamento Campano contro le Camorre e referente di Portici del presidio Libera, la realtà fondata da Don Ciotti nel 1995 che si impegna per la legge sull’uso sociale dei beni confiscati alle mafie, per l’educazione alla legalità, per il sostegno alle vittime innocenti delle mafie, contro la corruzione, il  racket e l’usura. Leandro Limoccia, che abbiamo incontrato proprio nell’aula dedicata a Teresa Buonocore, nella sede di Libera, presso villa Fernandes, ci ha spiegato l’importanza della memoria come mezzo per frantumare l’egoismo e la valenza dell’impegno concreto, per essere cittadini responsabili.

Commenta l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.