Politica Portici Società

“Illustra Portici 2018”: 500 euro al vincitore del concorso grafico per USE-IT, la mappa per i turisti sugli usi della città

Share on WhatsApp Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Portici. Parte il bando “Illustra Portici 2018” in seno al progetto USE-IT, la mappa che racconta gli usi della città ai giovani viaggiatori europei, fino al 31 luglio è possibile partecipare al concorso di idee per la copertina della mappa. Il premio è di 500 euro.

Dunque, il Comune di Portici ha lanciato il bando per selezionare l’immagine di copertina e l’impaginazione grafica della mappa USE-IT Portici. Al concorso, con scadenza il 1° luglio 2018, possono partecipare i cittadini porticesi dai 18 ai 35 anni con una formazione nel settore della grafica. Il vincitore otterrà un premio di 500 euro e il suo nome comparirà sulla mappa, dal marchio registrato, come autore della grafica, come spiega l’assessore alle Politiche Giovanili, Grazia Buccelli.

Portici è l’unico comune della Campania che partecipa al progetto europeo USE-IT. Un progetto che va avanti da anni e vede diverse città italiane, soprattutto capoluoghi, coinvolte. Il Progetto prevede una mappa in lingua inglese con contenuti diversi rispetto a quelli che si trovano sui siti o nelle guide. Le mappe, infatti, parlano degli usi, delle tipicità, delle caratteristiche della città, citando anche luoghi e locali e riportando interviste di giovani cittadini. La mappa non prevede pubblicità, quanto raccontato è il risultato di sondaggi e questionari tra i giovani residenti.

Ogni città europea che partecipa a USE-IT aderisce per 18 mesi. Finita l’edizione, la città può ricandidarsi, organizzando una mappa aggiornata.

Le cartine di tutti i paesi europei che aderiscono al progetto possono essere trovate dai giovani porticesi presso l’Università, il Centro Servizi Giovani, la Biblioteca. I giovani delle altre città europee che aderiscono al progetto troveranno, non appena sarà pronta, la mappa di Portici presso i loro centri di aggregazione giovanile o di servizi al turismo.

Inoltre, le mappe possono essere scaricate sul sito internet della rete.

Tutti i contenuti culturali della mappa sono curati da Diletta Clery, storica dell’arte, dipendente del Comune di Portici, che ha anche raccolto tutti i dati dai questionari compilati dai giovani porticesi. Il Comune di Portici, di fatti, è il primo d’Italia, tra quelli che partecipano a USE-IT, a realizzare direttamente la mappa, senza affidarla ad esterni, usando la competenza di alcuni dipendenti e, quindi, economizzando.

Commenta l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.