Cronaca Portici

Nelle tasche del pregiudicato crivellato in via Roma tre dosi di hashish. La prognosi resta riservata. La vendetta tra le ipotesi investigative

Share on WhatsApp Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Portici. In tasca aveva tre dosi di hashish già confezionate e pronte per essere vendute. Sergio Paudicio, crivellato ieri in via Roma, resta in prognosi riservata al Loreto Mare. Intanto, le indagini vanno avanti, forse c’è uno sgarro a monte della vicenda.

Dopo i quattro colpi d’arma da fuoco presi, due alle gambe, uno a un braccio e uno all’addome, le condizioni del giovane ventottenne restano gravi. Paudicio, circa un anno fa, era stato arrestato insieme con altri quattro complici perché accusato di aver compiuto delle truffe nel milanese. Era noto alle forze dell’ordine anche per attività di spaccio.

E proprio lo spaccio sembrerebbe essere il suo “core business”: la notte che è giunto in ospedale, nella sua giacca, sono state rinvenute 3 bustine di cocaina, il che porta gli inquirenti a credere che prima dell’agguato fosse in piena attività di spaccio. Forse stava proprio raggiungendo un cliente.

Tra le ipotesi seguite, anche quella dello torto: forse il giovane aveva discusso con qualcuno che ha poi deciso di vendicarsi.

Commenta l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.